logo-manti

Produciamo le eccellenze italiane in Franciacorta

IL FRANCIACORTA

icona-diamante

Il Franciacorta DOCG è un vino spumante prodotto con il metodo classico ovvero con la rifermentazione in bottiglia, a garanzia della qualità di ogni singola bottiglia prodotta.
Scopri come nasce questo grande vino spumante.

icona-diamante

COME NASCE IL FRANCIACORTA

Le varie fasi di lavorazione che permettono ai tre soli uvaggi consentiti dalla DOCG (Chardonnay, Pinot Nero, Pinot Bianco), di diventare Franciacorta.

Raccolta

La vendemmia, che avviene solitamente a partire dalla prima/seconda decade di Agosto, viene rigorosamente eseguita a mano in cassette di plastica alimentare da 18 kg in modo tale da preservare l’integrità del singolo grappolo.

Pressatura delle uve

Pressatura delle uve: soffice e a grappolo intero, eseguita in presse pneumatiche a polmone.

Fermentazione

Il mosto fiore ottenuto dalla pressatura, inizia la sua fermentazione alcolica ad opera di lieviti selezionati fatti lavorare a temperature controllate.

Affinamento in vasche d'acciaio

Una volta finita la fermentazione alcolica, segue un primo periodo di affinamento in vasca.

Creazione delle cuvée

Nell’inverno seguente alla vendemmia, l’enologo assaggia le basi spumante e crea degli assemblaggi tra le diverse varietà, vigneti ed annate.

Tiraggio

Con l’arrivo della primavera, le varie cuvée vengono preparate per la fase dell’imbottigliamento.
Vengono in questa fase addizionate di zucchero e lieviti selezionati, imbottigliate e tappate con un tappo a corona.

Presa di spuma

All’interno della singola bottiglia avviene una seconda fermentazione che porta all’aumento di grado alcolico e alla formazione delle tanto attese bollicine che restano intrappolate dal tappo a corona.
Al termine di questa rifermentazione, si ottiene un vino spumante e all’interno della bottiglia si crea una pressione di circa 6 atm per i Brut e di 5 atm per i Saten.

Periodo di affinamento

I Franciacorta, per essere chiamati tali, devono restare a contatto con i lieviti, per un minimo di 18 mesi.
I Franciacorta Rosé e Saten, minimo 24 mesi, 36 mesi i millesimati, 60 mesi le riserve.

Remouage

Trascorso il periodo di affinamento, le bottiglie iniziano la fase di remouage ovvero una rotazione quotidiana della bottiglia di 1/8 di giro su dei cavalletti in legno chiamati pupitres, per far si che il deposito che si era adagiato sulla pancia della bottiglia nel corso dell’affinamento, si porti progressivamente nella zona del collo per poter esser eliminato con il passaggio successivo.

Degorgement

Il Degorgement o sboccatura, consiste nella rimozione del tappo a corona e nell’espulsione del sedimento accumulato nel collo della bottiglia durante la fase di remouage.

Tappatura a sughero

Rabbocco/dosatura/tappatura a sughero.
Queste operazioni vengono eseguite sempre durante il Degorgement. Durante la sboccatura infatti oltre all’espulsione del sedimento, si ha una piccola perdita di vino che viene sostituita dalla liqueur d’expedition.
Vengono messi poi il tappo in sughero e la gabbietta.

Confezionamento

Le bottiglie vengono etichettate, viene applicato il sigillo di stato e vengono inscatolate.

LA FRANCIACORTA

Regione di produzione dei vini spumanti D.O.C.G. unici al mondo e orgoglio italiano.

icona-diamante

LA NOSTRA CANTINA

Produciamo le eccellenze enologiche italiane, in Franciacorta.